Il Panuozzo

E’ l’ultimo nato dei prodotti derivati dalla farina, testimonianza della capacità dei gragnanesi di utilizzare al meglio i derivati dalla macinazione dei cereali, messa a punto in molti secoli di duro lavoro, facendo di essi i maestri dell’Arte Bianca. Oggi questa attività affine a quella della pizza, dà lavoro a centinaia di persone, in oltre 50 locali, dove è possibile gustare infinite varietà di questo simpatico prodotto entrato ormai nella tradizione gastronomica del nostro territorio.
Al suo successo hanno contribuito la sua economicità, che ha attirato migliaia di giovani da tutta la Campania, la posizione geografica di Gragnano, a breve distanza da Napoli e Salerno, e con una comoda uscita sulla superstrada per Sorrento.
Non ultimo l’amenità e la tranquillità del luogo, e il senso di ospitalità dei gragnanesi.
Al lancio pubblicitario del prodotto hanno anche contribuito le sagre annuali che, alla fine degli anni ’90, hanno attirato a Gragnano migliaia di persone, trasformando il panuozzo in un prodotto conosciuto ormai anche fuori regione, oltre a un punto di forza dell’economia cittadina.

Le Ciliegie di Castello

Le ciliegie delle colline gragnanesi, in particolare di Castello, sono di una incredibile bontà: oltre al sapore determinato probabilmente dal fatto che gli alberi sono in terreni ricchi di materiale vulcanico e dall’esposizione a Sud, dalla specie detta “di Somma”, dalla durezza che ne permette una lunga conservazione, ideale per essere messe sotto spirito. Pur essendo un prodotto quasi unico e la cui produzione è tutta venduta senza problemi ad un ottimo prezzo, a Gragnano erano quasi del tutto sconosciute. Anche per valorizzare il borgo medioevale di Castello, alla fine degli anni ’90 ho organizzato alcune manifestazioni per valorizzare non solo le ciliegie ma il borgo stesso: manifestazioni musicali nella chiesa romanica dell’Assunta, teatro d’avanguardia all’aperto, mostre archeologiche, storiche, ecc. e soprattutto decine di stands, dove quasi tutti i produttori locali delle celebri ciliegie, esponevano il loro prodotto in cesti, accatastando le ciliegie in modo caratteristico in piramidi solidissime. Al borgo si poteva accedere solo a piedi o con taxi cumulativi, nei caratteristici cortili delle case si potevano consumare e acquistare i prodotti locali:
vino, olio e soprattutto le fantastiche ciliegie.
ANEDDOTO:
In occasione della prima sagra, scrissi al direttore dell’Enel per far togliere un palo della luce posto da decenni proprio in mezzo alla piazza, dal quale partivano i cavi elettrici appoggiati perfino sull’antico campanile, rovinando le immagini fotografiche nelle quali compariva. Gli mandai le foto anche. Finalmente dopo pochi giorni, mi risposero dal compartimento di Torre Annunziata che avrebbero provveduto in tempo per la sagra, e, finalmente, si tolse il palo e i cavi dal campanile che da decenni imbruttivano la piazza e uno dei nostri principali monumenti. Quando mi recai a Castello e osservavo il panorama soddisfatto mi si avvicinò un vecchietto: “avete visto? E’ venuto il politico (m.s.) e ha detto di aver fatto togliere il palo, lui!” Comunque va bene lo stesso!! Purtroppo quasi in contemporanea la Telecom ha posto nella sottostante Valle dei Mulini decine di pali rivestiti di plastica per portare le linee telefoniche dalla Statale per Agerola proprio a Castello, nella totale indifferenza delle istituzioni, sorvolando sull’aspetto ambientale e paesaggistico.

Olio DOP di Gragnano

L’olio di oliva prodotto sulle colline di Gragnano è stato inserito nel territorio di produzione del DOP della Penisola Sorrentina, ottenendo il giusto riconoscimento per la sua bontà e soprattutto per le sue caratteristiche organolettiche, sapore e  profumo soprattutto.

 

I Latticini

La tradizione vuole che i primi armenti di mucche sui Monti Lattari siano state introdotte dai Romani, che ne decantavano la particolare bontà, capace di guarire anche da malattie. Fino al secolo scorso le ricotte di Gragnano e di tutta la penisola Sorrentina, erano apprezzatissime a Napoli. Oggi si lavorano squisite mozzarelle di fior di latte e provoloni dal profumo indimenticabile.

 

Prodotti da Forno

Anche i prodotti da forno, il pane nelle sue varie forme e composizione, i biscotti di grano, i taralli, tarallucci di vari gusti, sono molto apprezzati, e anche per loro, vi è una antica tradizione a confermarne la bontà.